Logo Università Primo Levi
Storia della musica e dello spettacolo
A.52
Il cinema noir francese
Docenti | Roberto CHIESI
Lunedì 18:00 / 20:00 | 10 incontri
Inizio | Lunedì, 07 Ottobre 2019
Sede | Succursale Primo Levi Via Polese, 22 - Bologna
Contributo | € 75
Il cinema noir francese è un cinema di ombre. Sono i giochi ambigui del Male a dominare storie di delitti e intrighi calate negli interni borghesi più pericolosamente rassicuranti, come nelle strade dove si affrontano criminali e poliziotti.
Questo corso offre alcune chiavi interpretative per decifrare i suoi caratteri essenziali e scorgerne l'originalità rispetto al cinema "nero" statunitense. La descrizione della genesi o delle conseguenze di un delitto, l'evocazione della malvagità nascosta nella natura umana, il conflitto fra la polizia e il milieu della malavita, l'ambiguità dei personaggi... Tali motivi si ritrovano declinati fin dalle origini del cinema d'oltralpe in modi del tutto peculiari, che spesso trascendono i confini tra i generi sfumando nella comicità (lo humour nero), nel dramma sentimentale, nell'impegno politico e sociale, nel pamphlet, nell'avventuroso. Film analizzati:
Fantômas (1913) di Louis Feuillade
Il bandito della Casbah (1937) di Julien Duvivier
Alba tragica (1939) di Marcel Carné
Grisbì (1954) di Jacques Becker
I diabolici (1955) di Henri-Georges Clouzot
Il vizio e la notte (1958) di Gilles Grangier
In pieno sole (1960) di René Clément
Bande à part (1964) di Jean-Luc Godard
Frank Costello faccia d'angelo (1967) di Jean-Pierre Melville
La damigella d'onore (2004) di Claude Chabrol