Logo Università Primo Levi
Leggere le opere
A.8
Letteratura di guerra. "Dulce et decorum est pro patria mori"
Docenti | Luca TASSONI
Venerdì 09:30 / 11:30 | 8 incontri
Inizio | Venerdì, 15 Gennaio 2021
Sede | Sede Univ. Primo Levi via Azzo Gardino, 20A/B/C - Bologna
Contributo | € 75
Gli eventi bellici hanno visto la partecipazione di importanti scrittori e poeti, i quali hanno preso parte alla guerra come protagonisti, come cronisti, come semplici soldati, narrando le drammatiche emozioni, le atrocità, le illusioni, le influenze sociali. Oppure ponendo in risalto le speranze di pace e solidarietà, a volte deluse da un dopoguerra incerto e lacunoso.
Il corso partirà dal Romanticismo, con il sogno della “bella morte” immolata in difesa della libertà (Lord Byron), e si inoltrerà nella forzosa o “necessaria” partecipazione agli eventi bellici della prima e della seconda guerra mondiale (Ungaretti, Hemingway, D'Annunzio e - successivamente - Marc Bloch e poi Vittorini, Fenoglio, Calvino, Pavese e altri che descrissero il passaggio alla nuova società nata dagli orrori e dalle macerie della lotta armata).
Si tratta di un inconsueto percorso di conoscenza, coinvolgente e affascinante, che aiuta a ricercare le risposte alle contraddizioni della natura umana.