Logo Università Primo Levi
Granarolo Emilia
GDE.2
MUSEION - Arte e architettura
Docenti | Alberto MONTI
Giovedì 18:00 / 20:00 | 5 incontri
Inizio | Giovedì, 17 Febbraio 2022
Sede | Biblioteca Rodari, Granarolo E. Borgo dei Servizi via S. Donato 74/25 -
Contributo | € 60
Nel XX secolo si sviluppò, da parte delle Avanguardie, una critica dell'istituzione museale che determinò, come risultato, quello di far perdere al museo la sua funzione normativa. Perché curatori e critici dovrebbero poter decidere cosa è arte e cosa non lo è? Non potrebbe l'arte ottenere la sua legittimazione sul mercato come qualsiasi altro prodotto? Se le norme estetiche dettate dai media rendono i paradigmi tradizionali del museo superati, anacronistici, addirittura bizzarri, il museo non potrebbe sopravvivere come luogo di un discorso critico sulla contemporaneità?
Nuovi musei vengono progettati e aperti nel mondo: architetture in cui non solo si organizzano mostre o le opere d'arte del passato vengono preservate, ma luoghi dove sia possibile relazionare il nostro tempo con il futuro dell'arte. Un excursus sulle origini e la storia del museo, nelle sue varie forme: dalle chiese medioevali, attraverso gli "studioli", alle grandi collezioni principesche, dalle "wunderkammern" e dai "cabinet de curiosités" fino alla nascita dei musei d'arte più recenti e innovativi, come il museo d'Orsay, il Guggenheim di Bilbao o il Maxxi di Roma, per concludere con le proposte contemporanee dei musei all'aperto e dei musei virtuali sul Web.